tuttoilweb

GDPR: in arrivo a maggio le nuove regole per la privacy

General Data Protection Regulation

Entra in vigore in Europa dal 25 maggio 2018  il nuovo Regolamento UE 2016/679 noto come GDPR, ovvero General Data Protection Regulation; un importante rinnovamento e revisione inerente  al trattamento eal la libera circolazione dei dati personali. Queste nuove disposizioni vanno a sostituire  la vecchia versione del regolamento e tutte le vecchie direttive sulla protezione dei dati che risalgono  al lontanissimo 1995.

Tutela a 360°

La nuova regolamentazione avrà il compito di controllare con maggior competenza e semplicità giuridica ma con maggior efficacia il trasferimento dei dati dall’Unione Europea verso tutti gli altri Pesi del Mondo. Tutela a 360° contro le violazioni dei dati sensibili per ogni cittadino europeo.  Il nuovo GDPR chiede a tutti i titolari dei trattamenti di comunicare tempestivamente  le violazioni dei diritti personali al Garante, per fare in modo di estirpare il danno alla radice, risalendo in modo rapido a chi ha violato le norme emanate.   www.assistenzacaldaieberettamilano.cloud

Cosa prevede il nuovo GDPR

Le disposizioni del Regolamento UE 2016/679, prevedono varie novità importantissime, come regole più chiare su consensi e informative,  limiti più rigidi e precisi riguardo al  trattamento automatizzato dei dati personali e nuove basi per l’esercizio di dei nuovi diritti. Una semplificazione diretta ed efficiente tramite lo sportello unico di comunicazione detto anche  “one stop shop”. Questo nuovo canale garantirà la trasparente gestione dei dati, tutte le imprese in Europa potranno rivolgersi al Garante della Privacy nel paese di appartenenza.

Nuove sanzioni

Saranno introdotte anche nuove e rigorose norme e sanzioni per quanto riguarda la violazione dei dati; tutte le azioni illegali nei confronti del trattamento dei dati di cittadini europei saranno punite con maggior severità, seguendo le nuove linee guida sulla tutela della popolazione. regole e disposizioni saranno applicate ad ogni possibile comparto di competenza che richieda la dichiarazione di dati personali; che una volta resi noti per questioni amministrative verranno protetti con disposizioni più mirate ed attente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *